Riabilitazione Ortopedica

La riabilitazione ortopedica del paziente inizia subito dopo l'operazione chirurgica svolta con il medico ortopedico. 

Riabilitazione Ortopedica Bologna Centro Attiva
fisioterapia manuale2 FILEminimizer

rIABILITAZIONE ORTOPEDICA

Il percorso di riabilitazione post chirurgica si inizia subito dopo l'intervento svolto dal paziente con il medico ortopedico.

Il paziente di solito interpreta il consiglio del medico-chirurgo di rimanere 10 giorni a riposo totale come un ordine a non fare nessun movimento autonomo e rimanere a letto per tutto il periodo di riabilitazione e di essere completamente servito dai parenti. Occorre chiarire e precisare, che il regime postoperatorio deve includere mobilizzazione e/o carico sfiorante sull'arto operato, rinforzo dell'arto sano, istruzioni per il paziente, tese a prevenire i movimenti o comportamenti sbagliati a domicilio che potrebbero portare danni all'arto operato, istruzioni sull'utilizzo degli ausili, ecc.

Riabilitazione, fisioterapia manuale e strumentale

Gli strumenti a disposizione per la riabilitazione sono diversi:

  • Terapie manuale e massaggi terapeutici
  • Macchinari terapeutici. Terapie strumentali come Tecar, Onde d'urto, ultrasuonoterapia, la TENS, il Laser (Hilt- Low Level Laser)
  • Idroterapia. Riabilitazione in acqua
  • Esercizio terapeutico. La validità dell’esercizio terapeutico è stata dimostrata da numerosi studi. L’esercizio terapeutico rappresenta, infatti, un trattamento in grado di apportare benefici importanti migliorando la forza muscolare, la capacità aerobica, lo stato psicologico, la performance gestuale, l’autonomia e la qualità della vita del paziente.

L'andamento del programma terapeutico deve essere controllato dal fisioterapista, in coordinamento col medico ortopedico e col fisiatra, limitando sollecitazioni abnormi su articolazioni gravemente compromesse.

 

 

Come è articolato il progetto riabilitativo post intervento chirurgico dello sportivo?

Schematizzando, si possono individuare 7 tappe, che costituiscono 4 FASI RIABILITATIVE:

  1. intervento chirurgico del medico ortopedico
  2. studio e personalizzazione del programma riabilitativo, in collaborazione con il fisioterapista e/o il medico fisiatra. Inizio ciclo di sedute riabilitative, svolte con il fisioterapista
  3. controllo ortopedico post-chirurgico (a 7-15 gg dall’intervento)
  4. proseguimento del percorso riabilitativo programmato, svolto con il fisioterapista 
  5. visita periodica di controllo, con il medico ortopedico
  6. continua il periodo di riabilitazione fisioterapica, svolta con il fisioterapista. Vengono introdotte sedute di riabilitazione funzionale più avanzata: maggiore uso degli esercizi motori in palestra. Per lo sportivo, inizia la fase di “ri-atletizzazione”,  ovvero di lavoro congiunto tra fisioterapista e preparatore atletico.  
  7. visita medica finale, svolta dal medico specialista più opportuno (ortopedico o fisiatra o medico dello sport), con valutazione finale ed autorizzazione alla ripresa delle attività quotidiane,lavorative e sportive. In quest'ultimo caso, perfezionamento ri-atlezizzazione atleta con il preparatore atletico, per ripresa completa gesto motorio

Generalmente, distinguiamo 4 fasi di Rieducazione Ortopedica post intervento chirurgico:

  • Fase 1 (POST-CHIRURGICA)
  • Fase 2 (RIPRISTINO FUNZIONALE BASALE)
  • Fase 3 (RIPRISTINO FUNZIONALE AVANZATO)
  • Fase 4 (RITORNO ALLO SPORT – RI-ATLETIZZAZIONE)

Ognuna di queste fasi, può durare da poche settimane ad alcuni mesi, a seconda del tipo di intervento chirurgico effettuato e dalla risposta del paziente alle terapie, quindi dalla valutazione in corso d’opera dell’andamento riabilitativo fisioterapico.

Dove e come vengono svolte le 4 fasi?

Le sedute di riabilitazione vengono svolte nell'ambulatorio fisioterapico e nella palestra riabilitativa; talvolta, alcune sedute fisioterapiche dovranno essere svolte in acqua nella piscina riabilitativa (la riabilitazione in acqua non sempre è necessaria, ma utile in alcuni casi, a seconda della valutazione del medico ortopedico o fisiatra, e del fisioterapista).

 

A chi è rivolta la quarta fase?

La quarta fase, ovvero la ri-atletizzazione dell’individuo per la  “messa in campo” dell’atleta, è naturalmente una fase imprescindibile per ogni sportivo.

Allo stesso modo è consigliata ad ogni persona, affinchè possa riprendere a svolgere le proprie attività motorie presenti o future con maggiore sicurezza e tranquillità.

Rappresenta l’ultima fase del percorso rieducativo riabilitativo e viene principalmente svolta con il preparatore atletico, che lavora in coordinamento con fisioterapista e col medico di riferimento. La preparazione neuro-motoria viene svolta sia nella palestra riabilitativa, sia nei campi sportivi attrezzati, all’ aperto e al coperto. Consiste nel ri-apprendimento di esercizi progressivi di forza ed equilibrio, fluidità del gesto sportivo specifico e dinamiche di competizione. Riteniamo che questo momento specifico della riabilitazione sia fondamentale per il ripristino della forma fisica e per la prevenzione delle recidive. L’ attività sul campo può essere effettuata da tutte le tipologie di pazienti, indipendentemente dall’ età e dal livello sportivo.

 attiva head personal trainer

 


attiva centro medico

Centro Medico Attiva

P. IVA: 03493081206
Cookie Policy

Contatti

Centro Medico Attiva S.r.l.
Indirizzo
Via Marzabotto 25, 40065 Rastignano BO
Telefono
051 006 3041
Direttrice Sanitaria: Dott.ssa Monica Bacci
Legale rappresentante: Paolo Fabrizi, Amministratore Unico  
Autorizzazione sanitaria: Prot. 2016/0003305; Pratica SUAP 452/2015 - Pianoro 23/03/2016